Neonato 4 mesi – Peso, Lunghezza, Sonno E Crescita!

Complimenti! Il tuo bambino ha appena raggiunto i 4 mesi! Un neonato di 4 mesi è fisicamente più forte, ma potrebbe dormire ancora tanto. Il quarto mese è un mese di transizione. Acquisisce nuove competenze e inizia a sviluppare le sue abilità, ma poco per volta inizierà anche a modificare le sue abitudini. In questo mese inizia anche il distacco dalla mamma con la quale fino ad ora ha vissuto in simbiosi. Infatti, un neonato di 4 mesi sarà molto più attratto e interessato al mondo esterno.

 In questo articolo leggerai tutto ciò che riguarda la sua crescita, il suo sviluppo e tante curiosità sulla sua personalità.

Un ricordo che dura per sempre. Kit Bebememoria per le impronte del neonato

Crescita del neonato di 4 mesi

Durante questo mese noterai che il tuo bambino riesce a tenere la testa dritta più facilmente (con qualche oscillazione). Infatti, i muscoli del collo sono più forti e quando starà sdraiato sul pancino cercherà di sollevare leggermente il busto facendo leva con le braccia. Riuscirà anche a stare seduto se sostenuto e riuscirà già a rotolarsi (se è già sdraiato sul fianco). Insomma, in questo mese il tuo bambino prenderà più confidenza con quelli che sono i movimenti del suo corpo.

Peso e altezza del neonato di 4 mesi

Quanto dovrebbe pesare il mio bambino? E quanto dovrebbe essere alto? Dunque, ogni bambino è a sé, ma dovrebbe comunque avere una crescita costante. Dovrebbe prendere circa 20 o 30 grammi al giorno e quindi pesare due volte di più il peso alla nascita. Secondo i dati dell’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il peso di un neonato di 4 mesi dovrebbe aggirarsi tra i 6 e i 7 kg. Per quanto riguarda la sua altezza, un neonato prende circa da 1,5 a 2,5 cm al mese. Sempre secondo le statistiche dell’OMS un neonato al quarto mese dovrebbe essere lungo circa 65 cm.

I 5 sensi del neonato di 4 mesi

Vista: la vista del tuo neonato al quarto mese inizia a stabilizzarsi. Infatti, inizia a vedere quasi tutti i colori e a mettere meglio a fuoco. Anche se la capacità di fissare non è ancora ben sviluppata, vi accorgerete quanto impegno e concentrazione ci metta (un lieve strabismo è normale, nel caso in cui fosse molto marcato è bene contattare il pediatra). In questa fase inizia a riconoscere anche i visi familiari e se stesso. Infatti, è utile farlo giocare con quei giochi che lo aiutano a vedersi come gli specchietti infrangenti. Per conoscere i giochi che favoriscono il giusto sviluppo motorio e cognitivo del tuo bambino leggi il nostro articolo sui giochi per neonati.

Tatto: il neonato di 4 mesi inizia ad avere consapevolezza delle sue manine. Esplora il mondo grazie alle sue mani e infatti questo è il periodo in cui inizia a portare tutto alla bocca. Ma non preoccuparti, è il suo modo per conoscere ciò che gli sta intorno. Inizia così a coordinare occhi e mani. In questa fase, per favorire il suo sviluppo motorio e quindi l’uso delle manine, è utile scegliere per lui dei giochi facili da afferrare in modo che riesca a rinforzare i suoi muscoli.

Olfatto: l’olfatto in un neonato è molto sviluppato fin dalla nascita. Infatti, fin dai primi giorni di vita riconosce l’odore della mamma. Man mano però si affina sempre più e al quarto mese il tuo piccolo distinguerà bene gli odori che gli piacciono da quelli che detesta. Infatti, noterete come preferisce gli odori dolciastri, mentre farà le smorfie con quelli più acidi o amarognoli.

Udito: come gli altri sensi anche l’udito migliora. Inizia infatti a capire da che parte arrivano i suoni. È utile in questa fase farlo giocare con quei giochi che aiutano lo sviluppo dei suoi sensi. 

Gusto: nonostante la maggior parte, se non addirittura la totalità della sua alimentazione sia fornita ancora dal latte materno (o in polvere) potreste notare un certo interesse per gli altri cibi. Infatti, il neonato di 4 mesi inizia ad incuriosirsi e a prediligere i sapori dolci.

Come si comporta un neonato di 4 mesi?

In questo mese il tuo bambino acquisisce nuove competenze e modifica pian piano le sue abitudini. Noterete il cambiamento fin da subito. Avrà infatti una maggiore reattività motoria rispondendo così a stimoli visivi e motori. 

Il neonato di 4 mesi è sempre più interessato al mondo esterno. Interagisce infatti con persone (sorride quando qualcuno gli sorride e piange di meno) e oggetti (esplora il mondo con le sue manine). 

Se prima viveva una sorta di simbiosi con la madre, ora inizia ad uscire da questa fase. Anche la mamma a questo punto deve sapere regolare meglio le distanze con il suo piccolo, per esempio nel momento della pappa. In questa fase il neonato è in grado di aspettare un po’ per il latte, a patto che gli facciamo capire che non lo stiamo trascurando. Noterete inoltre come aumentano le espressioni del viso (dubbiosa, corrucciata, dispiaciuta, felice, sorridente) e le modalità comunicative (inizia a ripetere i suoni semplici, fa capire quando ha fame, ride ad alta voce, richiede attenzioni agitando mani e piedi).

Il mio neonato di 4 mesi è in salute?

Per sapere se è il tuo piccolo è in salute è sempre bene fare una visita pediatrica mensile così da controllare se tutto procede per il meglio. Ci sono però dei segnali che possono essere notati anche da mamma e papà, per poi sempre contattare il medico, come:

  • Vomito: non c’è da preoccuparsi se si tratta dei soliti rigurgiti post pasto. In caso non si trattasse di questi bisogna rivolgersi al pediatra per scoprirne la causa. In qualsiasi caso è bene mantenere idratato il vostro bambino per combattere la disidratazione data dal vomito (o dalla dissenteria).
  • Stitichezza: il neonato potrebbe incombere anche in questo problema. Basterà controllare le feci del piccolo. Se notate che sono piccole, dure, e a pallina potrebbe soffrire di stitichezza. Consultate il pediatra per trovare il giusto rimedio.
  • Dermatite atopica: se notate delle chiazze rosse sulle guance che tendono a diventare umide, il vostro piccolo potrebbe soffrire di questa patologia. In questo caso è utile rivolgersi al pediatra per la giusta terapia.

Alimentazione neonato 4 mesi

Come ho già detto, quasi tutta la sua alimentazione è basata sul latte materno o artificiale. A quattro mesi però cambia l’intervallo delle poppate. Ora passeranno circa 4 o 5 ore tra una poppata e l’altra, per un totale giornaliero di 5 poppate. Se siete curiosi di conoscere maggiori informazioni al riguardo date un’occhiata a come svezzare il neonato.

Quanto dovrebbe mangiare un neonato di 4 mesi?

In genere, se allattate al seno, il vostro piccolo saprà regolarsi da solo. Infatti, si staccherà nel momento in cui si sentirà sazio. Se invece optate per il latte artificiale, la dose indicativa è di circa 180 ml a pasto (dose puramente indicativa, rivolgersi al pediatra per la giusta quantità). Ogni neonato poi è a sé ed è opportuno rivolgersi al pediatra se non vuole mangiare o, se al contrario, mangia troppo.

Quanto dovrebbe mangiare un neonato di 4 mesi?

In genere, se allattate al seno, il vostro piccolo saprà regolarsi da solo. Infatti, si staccherà nel momento in cui si sentirà sazio. Se invece optate per il latte artificiale, la dose indicativa è di circa 180 ml a pasto (dose puramente indicativa, rivolgersi al pediatra per la giusta quantità). Ogni neonato poi è a sé ed è opportuno rivolgersi al pediatra se non vuole mangiare o, se al contrario, mangia troppo.

Che cosa può mangiare un neonato di 4 mesi?

Il quarto mese è il mese delle nuove scoperte. Qui potrebbe essere introdotta quella che chiamano alimentazione complementare. Affiancato al solito latte materno si potrebbe aggiungere della frutta grattugiata (come pera, mela, prugna) tra una poppata e l’altra (fondamentale è che facciate affidamento ad alimenti di sicura provenienza e che non abbiano zuccheri aggiunti). È importante non forzare il piccolo perché deve ancora abituarsi ai nuovi sapori, alla nuova consistenza e alla nuova modalità (mangiare con il cucchiaino). 

Per l’introduzione dell’alimentazione complementare è sempre bene rivolgersi al pediatra perché ogni bambino ha i suoi tempi. Vale lo stesso discorso per l’introduzione dell’acqua. Può berne qualche cucchiaino al giorno, ma è sempre meglio chiedere al pediatra. Il mio consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un esperto e non inventarsi diete fai da te.

Nanna del neonato di 4 mesi

Arrivati al quarto mese potete incombere nella regressione del sonno. Se fino a poco fa il tuo piccolo dormiva profondamente, ora si sveglia più spesso. Dorme comunque tanto, dalle 12 alle 16 ore al giorno, ma è un sonno più leggero e si sveglia più facilmente. Per questo motivo potreste avere qualche difficoltà nel farlo addormentare. Il quarto mese inoltre è il giusto mese per iniziare ad abituarlo a dormire nella sua cameretta da solo. Infatti, gli esperti consigliano di farlo dormire da solo dopo i 4 mesi, ma non oltre l’anno.

Come posso far addormentare un neonato di 4 mesi?

È importante far capire al neonato che la notte è fatta per dormire. Quindi favorire un sonno più lungo di notte e piccoli pisolini di giorno. Il segreto per farlo dormire tutta la notte è assicurarsi che di giorno e prima della nanna abbia mangiato abbastanza. In aggiunta ti consiglio di creare un rituale che lo spinga ad addormentarsi più dolcemente come un bel bagnetto, un libro e una canzoncina. Quando si sveglia durante la notte, se non ha fame, è meglio non accendere la luce e cercare di farlo addormentare da solo. Se dopo questi pratichi consigli il tuo piccolo fa ancora fatica ad addormentarsi dai un’occhiata al nostro articolo sui disturbi del sonno.

Agenda del neonato di 4 mesi

 

  • Visita pediatrica mensile

  • Chiedere al pediatra se ha bisogno della vitamina D

  • Chiedere al pediatra se è possibile introdurre l’alimentazione complementare

  • Farlo stancare di giorno così che la notte dorma di più

  • Vaccinazioni e/o richiami

  • Comprare giochi che favoriscano il suo sviluppo motorio e cognitivo

  • Scattare una foto ricordo